Home > Come si gioca ai pokemon

Come si gioca ai pokemon

Come si gioca ai pokemon

Questi a loro volta sono divisi in Base, evoluzioni, megaevoluzioni GX e ultracreature. Esattamente come nei cartoni animati. Le carte allenatore più comuni sono due. Queste consentono di recuperare oggetti perduti, pescare più carte o far fare più danno. Se giocati attentamente possono, quindi, cambiare le sorti di un incontro. Poi ci sono carte stadio, MT e altre, con un uso specifico scritto sul dorso della carta stessa. Le energie , invece, servono per far compiere ai pokémon le azioni descritte sul dorso della loro carta.

Noi abbiamo trovato un suggerimento che diceva che per iniziare era indicato un mazzo con 15 energie, 20 carte mostro e 35 strumenti. Poi in base alle vostre preferenze e alle carte decidete come cambiare queste proporzioni. Per cominciare occorre pescare 7 carte a testa. Se tra queste vi è un Pokémon base dovrete metterlo, coperto, al centro del tavolo. Fino ad un massimo di 5 creature.

Poi il mazzo andrà mescolato. Questi sono i premi che si otterranno sconfiggendo i pokémon avversari. Iniziate voi, fate gli adulti! La prima cosa da fare quando comincia un turno è pescare una carta. Al termine di questa operazione si potrà attaccare. Per attaccare dovremo essere sicuri di aver affiancato al Pokémon attivo un numero sufficiente di energie per attivare la mossa corrispondente. Oltre al numero dovremo fare attenzione al tipo. Alcune mosse richiedono un colore specifico delle energie per essere attivate. Ricordiamoci che ci sono i rapporti di forza classici della serie: Alcune mosse richiedono il lancio di una moneta per sapere se applicare danni o effetti aggiuntivi.

Se hai un pokemon base in mano, puoi mettere quel pokemon in panchina. Usa le carte Energia. Puoi assegnare una carta Energia per turno a un pokemon, a meno che non si applichi un effetto speciale. Usa le carte Allenatore. Queste carte hanno il loro effetto riportato sulla carta e ti permettono di fare molte cose utili. Puoi usare carte Allenatore, Tifoso o Stadio solo dal secondo turno di gioco. Saranno molto utili più avanti nel gioco. Evolvi il tuo pokemon. Se hai la carta evoluzione per un pokemon attivo o in riserva, puoi evolverlo. Puoi evolvere un pokemon solamente a partire dal tuo secondo turno di gioco.

Inoltre non puoi evolvere un pokemon che si è appena evoluto in questo turno. Usa il potere di un pokemon. Alcuni pokemon hanno poteri o abilità speciali che possono essere usati in aggiunta ai loro attacchi. Questi poteri sono riportati sulla carta. Ritira il tuo pokemon. Puoi ritirare un pokemon se ha subito troppo danno. Il costo di ritirata è riportato sulla carta. Attacca il tuo avversario. L'unica cosa che puoi fare nel tuo turno è attaccare il tuo avversario usando il pokemon attivo. Puoi sempre attaccare ed è considerata un'azione separata da quella singola che ti è consentita. Questo viene discusso in seguito. Metodo 3. Dovrai avere la quantità di energie necessaria per il costo di attacco riportata sulla carta a sinistra del nome dell'attacco assegnate al pokemon con cui vuoi attaccare.

Nota le debolezze del tuo avversario. Quando attacchi, nota l'elemento debole del pokemon attivo dell'avversario. La vittima riceve danno addizionale se il tuo pokemon attacca usando un elemento a cui ha debolezza. Controlla l'elemento a cui è resistente il pokemon dell'allenatore. La vittima riceve meno danno se il tuo pokemon è dell'elemento a cui è resistente. Alcuni attacchi non hanno bisogno di specifiche carte energie. Alcuni attacchi usano energie incolore. Questo significa che potrai usare qualunque carta energia per eseguire l'attacco. In alcuni casi è possibile che un attacco richieda una combinazione di energie incolori e colorate.

Usa i segnalini per i danni. Scarta i pokemon eliminati. I pokemon eliminati devono essere messi nella pila degli scarti dei giocatori che lo controllavano. Metodo 4. Per essere un buon giocatore ti è richiesto un comportamento preciso. Potrà essere particolarmente amaro dopo una sconfitta, ma devi superare la vergogna e dare la mano al tuo avversario: Lo scopo è divertirsi: Dopo aver letto questo breve paragrafo sei pronto per imparare le regole. Due Pokémon che provengono da edizioni diverse, ma che hanno lo stesso nome, sono da considerarsi carte uguali ad esempio non puoi avere più di 4 Blaziken nel tuo mazzo, tuttavia potresti avere 4 Blaziken e 4 Blaziken-EX.

Il livello del Pokémon presente nelle carte della serie Diamante e Perla non fa parte del nome del Pokémon, quindi anche se il livello è diverso, non puoi avere più di 4 Pokémon con lo stesso nome. Nel prossimo paragrafo scoprirai i vari tipi di carte incontrabili nel GCC Pokémon. I tipi di carte che possiamo trovare nel GCC sono 3: Le carte Allenatore sono a loro volta divisi in sottocategorie a partire da Pokémon Bianco e Nero: Le carte Pokémon e le carte Energia restano in campo dopo averle giocate. Le carte Allenatore escluse alcune eccezioni dopo essere state usate vanno messe nella Pila degli Scarti successivamente analizzeremo le varie parti del campo di gioco.

Andiamo ad analizzare le carte Pokémon che costituiscono il fulcro del gioco. Questa è la classica carta Pokémon ed è formata dai seguenti punti fondamentali:. Sono carte Pokémon molto forti, con tanti PV e attacchi molto potenti. Quelli delle espansioni più recenti sono tutti Pokémon Base, quelli delle espansioni più vecchie potevano essere delle evoluzioni come ad esempio Dustox ex che si evolveva da Cascoon. Le carte Pokémon ex vecchie presentano i bordi brillanti. Il nome della carta contiene la -EX finale nel nome, quindi è possibile, per esempio, giocare 4 Lucario-EX e 4 Lucario normali.

Possiedono un singolo attacco e pv superiori ai Non possono usare gli attacchi dei Pokémon-EX da cui evolvono. Introdotti nella serie Diamante e Perla fino alla serie Nero e Bianco. Evolvono dalla loro fase normale, solo se attivi ; per giocare Lucario Livello X devi avere Lucario in gioco e come Pokémon attivo. A differenza dei MegaPokémon, questi possono usare gli attacchi della fase precedente e il turno non termina quando si Livella un Pokémon al suo Livello X.

Il Lv. X non fa parte del nome, quindi è possibile giocare 3 Lucario normali e 1 Lucario lv. X, ma non 3 Lucario normali e 2 Lucario lv. Sono carte molto rare e se ne possono usare fino a 4 copie, rispettando la regola delle copie delle carte nel mazzo puoi avere 4 Empoleon cromatici o 2 Empoleon e 2 Empoleon cromatici, ma non 4 Empoleon e 1 Empoleon cromatico. In questa versione sono presenti anche delle carte Allenatore.

Per essere giocate devono essere messe in campo contemporaneamente e occupano 1 spazio in panchina. Non vengono considerati né come Pokémon base, né come Pokémon evoluti. Se ne possono giocare in 4 copie massimo considerando le due metà , quindi è possibile giocare 3 parti sopra e 1 parte sotto, oppure 2 e 2, ma non 3 parti sopra e 3 parti sotto. I Tratti Antichi finora conosciuti sono:. Per giocare un mazzo, è necessario avere Pokémon base, Pokémon evoluti in egual misura. Inoltre bisogna rispettare tutti i requisiti per giocare certe carte: Questa è una normale energia base.

Qualsiasi carta energia che non sia base, rientra nelle carte energie Speciali. Senza energie in un mazzo, il tuo Pokémon non potrà attaccare! È quindi fondamentale mettere un numero adeguato di carte energie in base ai tipi di Pokémon che usi. Le carte Allenatore sono fondamentali in un mazzo competitivo. Aiutano il gioco del giocatore contribuendo al pescaggio, aumentando i danni che il tuo Pokémon infligge o curandoti dei danni che il tuo avversario ha inflitto ai tuoi Pokémon, o creano difficoltà al giocatore avversario.

Anche le carte Aiuto sono fondamentali in un mazzo competitivo in quanto sono, per la maggior parte, responsabili del pescaggio del mazzo. Una volta giocate, queste vanno nella pila degli scarti. Le carte Stadio sono delle carte che hanno la peculiarità di restare nel campo di gioco dopo che vengono giocate.

Giocare e divertirsi con le carte Pokemon! – Blog di Pianeta Hobby

Se le carte pescate non includono un Pokémon Base (riconoscibile dalla dicitura dei Pokèmon Attivi o della Panchina vengono indicate come "in gioco". Esempio: Giuliana ha una carta che si chiama Ninetales che dice "Evolve da Vulpix". Carte Pokemon come si gioca. Nella sua versione base Comprare carte Pokemon: dalle buste Pokemon ai raccoglitori. Ora che sapete come. Non intendiamo quello virtuale di Pokémon Go, dove si acchiappano mostri con lo è un gioco che favorisce sì le relazioni fra bambini, ma non funziona come le forti rispetto ai normali Pokémon: generalmente hanno attacchi più potenti. Il Gioco di Carte Collezionabili Pokémon è meno immediato di quanto immaginavate? Volete sapere come ottenere un nuovo Strale in Anthem e come si Le energie, invece, servono per far compiere ai pokémon le azioni. Regolamento del GCC Pokémon aggiornato al 25 marzo che apprezzarlo; dopo una sfida si rimane amici come prima, è questo lo spirito del gioco. . Se vengono mandati KO, in base ai Pokémon presenti all'interno delle carte, si. Come si fa a vincere una partita? Come si gioca una mano perdente? .. La fila inferiore dell'area di gioco è destinata ai Pokémon in panchina. Ciascun. Come Giocare con le Carte Pokemon. Leggi di seguito per scoprire come giocare. La pila degli scarti si formerà accanto al mazzo. Alcuni pokemon hanno poteri o abilità speciali che possono essere usati in aggiunta ai loro attacchi.

Toplists